blog_08
9 maggio 2012 // Linkness
Categoria: Digital Marketing // Tags: , , ,

La moda delle infografiche: utili o meno? E perché?

come fare infograficheUn’infografica per spiegare le infografiche. È questa che vi proponiamo a corredo del post. Ma non si tratta del solito punto di vista dell’utente, bensì di quello di noi addetti ai lavori: professionisti della comunicazione, web marketers, social media specialist eccetera.
Innanzitutto: cos’è un’infografica? In poche parole, è una rappresentazione grafica di dati. Le infografiche di maggior successo trovano modi opportuni e intelligenti, ma anche accattivanti, di riprodurre dati, fatti e statistiche. La loro popolarità nel web deriva dal fatto che vengono premiate dai motori di ricerca, perché una buona infografica viene linkata spessissimo e ha riscontri positivi anche a livello di “like” e condivisioni nei social network, metriche che impattano sul rank di un sito web.
Ovviamente, il loro successo dipende anche dall’informazione che trasmettono. Una buona infografica esaurisce un argomento in un modo totalmente nuovo, o giunge a nuove conclusioni, o visualizza un diverso punto di vista. Se viene completata da ricerche e buon montaggio e revisione, si potrà davvero garantire una nuova tipologia di esperienza al lettore, grazie anche al supporto di un’eccellente grafica. In questo modo aumentano esponenzialmente le possibilità che l’infografica venga condivisa. Questo nuovo modo di fruire visivamente di informazioni rende l’apprendimento più semplice e divertente: se ben realizzata, la grafica aiuta il lettore con il ragionamento spazio temporale.
Inoltre, le infografiche sono molto più accattivanti rispetto ai meri dati scritti neri su bianco e rimangono nella memoria più a lungo dei video: queste caratteristiche le rendono importantissime per le strategie di marketing.

Perché a noi web marketers piacciono tanto le infografiche? Innanzitutto per la loro estrema versatilità: si possono creare infografiche per ogni sito e per ogni argomento, il loro contenuto è linkabile in modo molto specifico – e quindi valido per una strategia di linkbuilding -  e si ha il totale controllo sui contenuti, i messaggi veicolati e l’estetica.  L’infografica che vi proponiamo indica 7 step per creare un’infografica di successo: potremmo fare una lista e delle sotto-liste, ma vi abbiamo appena detto che i dati, letti con una visualizzazione d’impatto grafico rimangono più a lungo nella memoria. Vi rimandiamo quindi all’infografica: cliccate sull’immagine e poi ancora una volta quando si aprirà su sfondo nero per visualizzarla in formato più grande e leggerla comodamente ;)

Cosa ne pensi?