blog_14
10 aprile 2012 // Linkness
Categoria: Social Media News // Tags: , , , ,

Perché Facebook acquisisce Instagram?

Facebook ha appena acquistato Instagram per la modica somma di un miliardo di dollari, elargita parte in liquidità, parte in azioni. Inoltre, lo staff di 9 persone di cui si compone Instagram, verrà integrato in Facebook.
Zuckenberg ammette come Facebook abbia da sempre cercato di costruire la miglior esperienza possibile per la condivisione delle fotografie con gli amici: ora, con l’acquisizione di Instagram, i due team lavoreranno in strettissima collaborazione per offrire un’esperienza ancora migliore: ossia, condividere bellissime immagini direttamente dal proprio smartphone con i propri amici. Zuckenberg, inoltre, spiega come lo sviluppo di Instagram continuerà indipendentemente, piuttosto che integrato completamente in Facebook, di cui però si mette a disposizione l’infrastruttura informatica e lo staff tecnico-ingegneristico; tramite l’app, infatti, si potrà ancora seguire ed essere seguiti da utenti che non siano necessariamente nostri amici su Facebook. Dopo il recentissimo lancio di Instagram anche per Android, l’app ha raggiunto i 30 milioni di utenti: obiettivo di Facebook non  è aumentarli ulteriormente, bensì offrire la miglior esperienza per la condivisione di foto, cosa che viene di fatto resa possibile dalle differenti possibilità fornite dall’app e dal social network.

Ma cosa ci si può aspettare da questa importante acquisizione? Innanzitutto, come sopra accennato, Instagram potrà crescere in modo più massiccio e più veloce, sfruttando le risorse di Facebook. Inoltre, la monetizzazione di Instagram seguirà il modello di Facebook, basato più sull’autopromozione dei contenuti e delle conversazioni, più che su campagne di advertising; similmente a quanto è avvenuto per Youtube, l’acquisizione e l’integrazione di Instagram da parte di Facebook ne manterrà identità, valori e principi. Ovviamente, l’integrazione con Facebook, porterà gli Instagrammers a trasferire sempre più le conversazioni sul social network, anche se potrà essere fruita indipendentemente: questo perché la comunità di Instagram è ancora molto affezionata e potrà scegliere se portare le conversazioni sulla propria Timeline pubblica di Facebook o mantenerle all’interno del canale Instagram.

A livello di marketing, ora i brand saranno ulteriormente stimolati ad utilizzare Instagram, dal momento che gli utenti dei due social network si possono avvicinare ed integrare, come possono farlo i due flussi di conversazioni, prima distinte, che si originavano nei due social.

Alcuni insinuano che la vera motivazione all’acquisto di Instagram da parte di Facebook sia da ricercare proprio perché il primo stava diventando una minaccia, proprio per il fatto di essere stata il più famoso strumento alternativo a Facebook per condividere le foto, con meccanismi sociali molto simili.

Cosa ne pensi?