3 febbraio 2012 // Linkness
Categoria: Social Media News // Tags: , , , ,

Ottimizzare le brand page su Google+

google plusAbbiamo assistito per tutta la seconda metà del 2011 all’ascesa e affermazione di Google+: una tendenza inarrestabile nell’aumento degli iscritti, non solo grazie al passaparola. Ciò che ha più influenzato l’iscrizione da parte degli utenti, su Google+ è stata la consapevolezza che ciò incidesse immpositivamente sul posizionamento all’interno del motore di ricerca. Le business pages, il rilascio di Search Plus Your World, sempre di più Google Plus sarà necessario per il branding e per posizionarsi in modo efficace all’interno dei motori di ricerca: i risultati delle ricerche sul motore, infatti, sono influenzati dai contenuti e dai profili social. Tutto ciò che viene pubblicato nei profili personali con il tag di un brand, vengono indicizzati come provenienti da blog, news o sito, mentre le pagine brand entrano direttamente all’interno dei risultati di ricerca, superando le posizioni di Twitter e Facebook, immediatamente dopo il link che corrisponde alla query esatta. Da qui deriva l’importanza di rendere appetibile la presenza dell’azienda su Google+ anche per il motore di ricerca.

L’ottimizzazione della presenza su Google Plus segue le stesse regole dell’ottimizzazione delle pagine web: il titolo, che deve contenere il nome dell’azienda e delle keyword di descrizione del business, la descrizione-sottotitolo, che può contenere una frase discorsiva contenente delle parole chiave utili al business o essere una lista di keyword separate da virgole. Il fine è quello di evidenziare la missione dell’azienda con delle parole identificative, rilevanti per il motore.
Un’altra componente importante è la massima personalizzazione del campo “Informazioni”, “About”, non solo perché in questo modo gli utenti possono avere tutte le informazioni più rilevanti, ma anche perché si può completare il proprio profilo con la Google Map, inserendo link verso altre pagine web o social dell’azienda, personalizzando i campi con parole chiave esplicative, che indichino dove portano i link.
Anche le foto sono importanti, nei risultati di ricerca degli utenti delle cerchie (quindi, quando si è loggati), perché la ricerca effettuata con Search Plus Your World mostra come primo risultato immagini derivate dalle interazioni delle cerchie e con nome corrispondente alla query di ricerca: importante sono, quindi, le parole chiave con cui si rinominano le immagini; senza dimenticare che le foto vengono comunque indicizzate nella SERP.

Cosa ne pensi?